Gianvito-Tracquilio-Performance-life-coach-public-speaking

LIFE COACHING: ASCOLTA LE EMOZIONI

Le emozioni hanno bisogno di ascolto perché sono la chiave di volta per entrare in contatto con il proprio sentire.

Questo avviene solo se conosciamo bene quali sono le funzioni primarie delle 7 emozioni universali.

Quando si decide di lavorare su un percorso di cambiamento personale, le emozioni che spesso entrano in gioco e che tutti i clienti desiderano conoscere per imparare a “gestirle” rimangono quelle legate alla rabbia, tristezza e paura.

Generalmente quello che sottolinea il reale significato delle emozioni, è l’innesco. Prendiamo per esempio la paura dove l’innesco è quello di subire una interferenza con i nostri obiettivi.

Cosa possiamo fare quando sentiamo arrivare la sensazione di rabbia che sale sempre di più? attacchiamo verbalmente e fisicamente o forse è meglio ascoltare, accogliere e agire solo dopo aver capito cosa sta accadendo intorno a noi e dentro noi.

Ci viene in aiuto un grande poeta Thich Nath Hanh, monaco buddista autore di diversi testi legati alle emozioni e che mi sono permesso di nominare in questo breve video sulla rabbia.

Appena sentiamo questa interferenza decidiamo come agire: fuggire o rimanere superando l’ostacolo e cercando soluzioni alternative per evitare di perdere una opportunità di reale cambiamento e crescita personale?

IL DIARIO DELLE EMOZIONI PER RIMANERE IN ASCOLTO

I clienti che fanno un percorso di coaching ma non conoscono il reale significato e funzionalità di ogni emozione, li invito d ad inviarmi ogni giorno il loro DIARIO DELLE EMOZIONI.

La funzione del DIARIO è quello di proteggere il proprio spazio e capire quando questo viene calpestato, mal trattato senza alcun rispetto. È in quel momento che abbiamo l’obbligo di prenderci cura di noi, della nostra aiuola per mantenere saldi i nostri valori e gestire al meglio i nostri sentimenti.

Il DIARIO senza ombra di dubbio, ci danno una grande mano in questo sano obiettivo.

DIARIO DELLE EMOZIONI: COME SI UTILIZZA?

In cosa consiste il DIARIO DELLE EMOZIONI?

Molto semplice, è suddiviso in 4 step.

1° step: un elenco di emozioni | sentimenti, circa 25. Il coachee dovrà indicare a fine giornata solo 2 emozioni che hanno prevalso sul proprio stato d’animo (consapevolezza)

2° step : capire se le due emozioni vissute sono entrambe

  • entrambi positive
  • negative e positive
  • positive e negative
  • entrambi negative

Si prende consapevolezza per la 2^ volta di come questo sentire ha influenzato in qualche modo lo stato d’animo del coachee

3° step: Descrivere per quale motivo mi sono sentit@ così, cosa è accaduto di diverso? Questa consapevolezza ci serve ad entrare in contatto con l’innesco dei nostri sentimenti e comprendere, con il passare dei giorni, qual è il comune denominatore per poi decidere come modificare il nostro atteggiamento a riguardo.

4° step : quello che io considero il cambio di visione, porsi la domanda che ti da il cambio di prospettiva.

Cosa avresti potuto fare di diverso nei confronti di quello che hai avvertito come emozioni negative e cosa può sollevarti per stare bene?

DIARIO DELLE EMOZIONI: LAVORO QUOTIDIANO

Questo è un lavoro quotidiano che ha diversi significati:

1) imparare a prendersi un proprio spazio tempo per prendersi cura di se perentrare in contatto con le proprie emozioni

2) lavorare sul cambio di prospettiva

Per fare questo come coach non lascio mai da soli i miei coachee tra una sessione e l’altra.

Rimaniamo collegati ogni giorno tramite Whatsapp e ogni diario del giorno diventa strumento per condividere quanto si è sentito, come approcciamo alle nostre sensazione e come possiamo riflettere su un eventuale cambiamento che possiamo mettere in pratica in breve tempo per migliorare la nostra vita.

Giorno per giorno, passo dopo passo, con i piedi saldi a terra, il cambiamento arriva e migliora il nostro stato d’animo conquistando così un piccolo punto in più per l’obiettivo finale per diventare “protagonisti della propria vita”.

Vuoi il tuo diario delle emozioni? scrivi SI nei commenti oppure scrivimi direttamente cliccando qui ed entro 24 h verrai contattato per una call gratuita di 40 minuti, insieme per capire se possiamo lavorare insieme per raggiungere il tuo obiettivo.

LIFE COACHING: ASCOLTA LE EMOZIONI

Indice dei contenuti

Articoli correlati

family coach e la gestione rabbia
FAMILY COACHING
Gianvito Tracquilio
FAMILY COACH E LA GESTIONE DELLA RABBIA

Quando i figli superano l’età di 14 anni si credono già adulti ed iniziano a prendere possesso del loro mondo pensando di non dover condividere più nulla con i propri genitori. Questo comportamento se prolungato troppo nel tempo diventa poi un problema da risolvere quando si devono dare delle regole comportamentali di vivere sano all’interno delle mura familiari.
Spesso una comunicazione fallace genera diverse incomprensioni che possono generare momenti di rabbia che non fanno bene al rapporto genitori e figli.

Continua a leggere»
life coaching ascolta le emozioni