Gianvito-Tracquilio-Performance-life-coach-public-speaking

FAMILY COACH E LA GESTIONE DELLA RABBIA

COACHING E SISTEMI FAMILIARI

Sandra (nome inventato per motivi di privacy) porta in sessione con il suo family coach, l’argomento della rabbia che in lei è spesso incontrollabile.

Quando la rabbia arriva, lei diventa una pentola a pressione senza controllo o una bomba ad orologeria senza innesco.

Mi racconta di una festa a casa, con i nipoti, il marito, suo figlio, tutto pronto finanche squilla il telefono di casa, è la polizia.

La prima figlia, purtroppo tossicodipendente, è ricoverata in ospedale ed ha già avuto 3 infarti.

Sandra non ci pensa un attimo, si mette il cappotto, chiede scusa e fa per uscire se non che la figlia minore, con odio e disprezzo le dice: “Corri sempre da quella tossica di M _ _ _ A”.

In quell’esatto istante il mondo di Sandra si ferma.

È stato toccato il trigger base della sua rabbia, il suo sistema familiare.

Nasce una brevissima ma intensa discussione che termina con un sonoro schiaffo alla figlia.

Da quel momento mamma e figlia non si rivolgono parola per diversi mesi;

c’è grande sofferenza nell’aria e prima di chiarirsi il tempo sembra infinto.

Un tempo di cui abbiamo tutti bisogno per lenire un dolore così forte sia verbalmente (subito dalla madre) che fisicamente (subito dalla figlia).

family coach e la gestione rabbia
All’interno di un percorso di coaching dedicato ai genitori spesso si affronta il tema della rabbia

FAMILY COACH: QUANDO LE PAROLE SOSTITUISCONO UN SONORO E INUTILE SCHIAFFO

Avremmo potuto fare qualche cosa di diverso? indubbiamente perché è il mio lavoro di Life coach sulla comunicazione all’interno dei sistemi familiari tra genitori e figli.

Le parole sono il tocco, il rimedio, la cura per ogni cosa,

1) basterebbe imparare a fermarci pensare e agire prima di fare il contrario.

2) basterebbe saperle utilizzare nel giusto ordine

3) basterebbe che vengano scelte con cura le parole da non dire

4) basterebbe essere consapevoli che le parole Alte luminose e fluide attivano ormoni buoni mentre quelle Basse oscure e contratte attivano solo ormoni cattivi.

FAMILY COACH: 7 REGOLE PER EDUCARE I FIGLI

Quindi? è e rimane sempre una questione di scelte

Ma se avessimo mantenuto fede ai primi 4 punti e Sandra avesse detto alla figlia con chiarezza, con tono deciso:

Come madre ho il dovere di amare i miei figli e qualsiasi madre, anche te, farebbe la stessa cosa per i propri figli.

Rifletti sull’idiozia che hai appena detto e su tutto l’amore che tua madre ha donato a te quando tu avevi bisogno te. L’amore non è merce di scambio!

Oppure avrebbe potuto rispondere con una domanda aperta che portasse suo figlia a riflettere sulla stupida affermazione appena detta tipo:

qual è il motivo di tante acreddine nei confronti di tua sorella? Tu cosa faresti di diverso per tuo figlio come madre?

Se vuoi vivere in serenità e in pace con te stess@ inizia ad ascoltarti, inizia ad ascoltare le tue emozioni e prima di applicare la regola delle 12P (prima pensa poi parla perchè parole dette prima di pensare possono portare provocare parecchi problemi), fatti guidare da un buon coach su quella che è la comunicazione efficace partendo dalle neuro linguistica e ricorda:

Con le parole che utilizzi dirai sempre chi sei e la direzione dove vuoi andare” (Cit. P. Borzacchiello).

Come sempre è rimane una questione di scelte.

Visita il sito https://www.gianvitotracquilio.it/parental-teen-coaching/ e dai un’occhiata ai 4 servizi di coaching dedicati ai sistemi familiari.

– coppie

– coppie genitoriali con il percorso VITA DI COPPIA RECIPROCO SOSTEGNO

– comunicazione genitori e adolescenti

– adolescenti con il percorso specifico ASCOLTA L’ADOLESCENTE

ogni percorso con uno scopo unico: impara a prenderti cura di te e a diventare il protagonista della tua vita.

family coach
Parental coaching prenota cliccando qui la tua call gratuita

FAMILY COACH E LA GESTIONE DELLA RABBIA

Indice dei contenuti

Articoli correlati

family coach e la gestione rabbia
FAMILY COACHING
Gianvito Tracquilio
FAMILY COACH E LA GESTIONE DELLA RABBIA

Quando i figli superano l’età di 14 anni si credono già adulti ed iniziano a prendere possesso del loro mondo pensando di non dover condividere più nulla con i propri genitori. Questo comportamento se prolungato troppo nel tempo diventa poi un problema da risolvere quando si devono dare delle regole comportamentali di vivere sano all’interno delle mura familiari.
Spesso una comunicazione fallace genera diverse incomprensioni che possono generare momenti di rabbia che non fanno bene al rapporto genitori e figli.

Continua a leggere»
family coach e la gestione rabbia